logo

"La decisione della Finma? Siamo soddisfatti"

Così Umberto Trabaldo Togna, chief executive officer di PKB, dopo la chiusura della procedura nei confronti della banca

CdT
Umberto Trabaldo Togna.
 
01
febbraio
2018
15:33
Lino Terlizzi

LUGANO - Vi proponiamo qui di seguito un passaggio dell'intervista di Lino Terlizzi a Umberto Trabaldo Togna, chief executive officer di PKB, in seguito alla decisione della Finma (vedi Suggeriti). Il testo integrale lo potrete leggere domani, venerdì 2 febbraio, sulle pagine economiche del Corriere del Ticino.

Come valutate la decisione della Finma?
"Siamo soddisfatti, perché la decisione della Finma pone termine a un periodo particolare per la banca. Contrariamente a quanto accaduto per altri istituti bancari, nel nostro caso l'informazione sulla procedura della Finma è diventata subito di dominio pubblico e ciò ci ha creato ulteriore complessità. Ora accettiamo la decisione della Finma, non faremo ricorso, voltiamo pagina e pensiamo al futuro. La restituzione dell'importo di 1,3 milioni di franchi non ci porrà problemi finanziari".

Come si è arrivati a questa vicenda?

"Alcuni controlli si sono rivelati a posteriori non all'altezza delle nostre aspettative, ma quando c'è un dipendente in cattiva fede è più facile che i controlli non funzionino. Occorre comunque sottolineare che già nel 2014 la nostra banca ha identificato alcuni conti legati alla vicenda brasiliana "Lava Jato", informandone le autorità svizzere competenti. La nostra collaborazione attiva e le molte misure prese per il miglioramento delle procedure e dei controlli interni sono state riconosciute dalle autorità, Finma compresa".

Quali sono ora le prospettive del Gruppo PKB?
"Continuiamo a puntare, qui in Svizzera con PKB e in Italia con la controllata Cassa Lombarda, sul private banking come business centrale. Facciamo anche attività di credito, ma solo a supporto delle attività di private banking. Miriamo ad una crescita per linee interne, ma non escludiamo di crescere anche per linee esterne, con nuove acquisizioni".

 

Articoli suggeriti

La Finma multa PKB con 1,3 milioni

L'Autorità federale di vigilanza si è espressa in seguito agli insufficienti accertamenti nell'ambito dei casi Petrobras e Odebrecht - La banca prende atto con soddisfazione della chiusura del procedimento

Edizione del 21 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top