logo

Si dimette il presidente del Cda di Raiffeisen

Johannes Rüegg-Stürm ha dato le sue dimissioni con effetto immediato per "permettere di preservare la credibilità del gruppo" dopo il caso di Pierin Vincenz

 
 
08
marzo
2018
20:18
ats

SAN GALLO - Il presidente del consiglio di amministrazione (Cda) di Raiffeisen Johannes Rüegg-Stürm ha dato le dimissioni con effetto immediato. Lo annuncia oggi la banca.

La decisione mira a "salvaguardare a lungo termine la credibilità di Raiffeisen Svizzera", scossa dai recenti sviluppi del caso Pierin Vincenz, si legge in una nota. Venerdì scorso il Tribunale dei provvedimenti coercitivi zurighese aveva accolto la richiesta del Ministero pubblico e aveva ordinato la detenzione preventiva per l'ex numero uno di Raiffeisen, sospettato di amministrazione infedele.

Con la sua partenza, Rüegg-Stürm "si assume le proprie responsabilità, consentendo di procedere a un rinnovamento generale all'interno del Consiglio di amministrazione di Raiffeisen Svizzera", sottolinea l'istituto bancario nel comunicato.

"Questo passo permette a una personalità non coinvolta di portare avanti tale compito", afferma il dimissionario citato nella nota, motivando la propria decisione. Occupava la carica dal 2011. Gli succede ad interim fino a nuovo avviso il neoeletto vicepresidente del Cda Pascal Gantenbein.

Quest'ultimo era entrato a far parte lo scorso anno dell'organo di vigilanza di Raiffeisen Svizzera quale membro indipendente del Cda. Dal 2007 è professore di gestione finanziaria presso la facoltà di scienze economiche dell'Università di Basilea nonché suo decano dal 2015.

"La mia principale priorità sarà continuare, in modo sistematico il processo di rinnovo già in atto nel Consiglio di amministrazione e assicurare la governance, al fine di rafforzare la fiducia e la credibilità nella società cooperativa", afferma Gantenbein a sua volta citato nella nota.

Raiffeisen Svizzera annuncia anche che in occasione dell'assemblea generale del 16 giugno a Lugano proporrà due nuovi membri: il revisore contabile Rolf Walker e l'imprenditore nonché deputato PPD nel Gran Consiglio friburghese Thomas Rauber. Sostituiranno rispettivamente Edgar Wohlhauser e Werner Zollinger, ritiratisi a causa della limitazione del periodo di carica.

Raiffeisen comunica inoltre che terrà una conferenza stampa domani alle 10.30 a Zurigo.

La banca è anche oggetto di un'indagine dell'Autorità di vigilanza sui mercati finanziari (Finma).

 

Prossimi Articoli

Le banche centrali e i mercati

Se ne parla questa sera (22.00) a Index su TeleTicino, conduce Lino Terlizzi

Credit Suisse, accordo con Lehman Brothers negli USA

La vertenza tra le parti risale al 2009 e opponeva la banca svizzera all'istituto americano fallito per la crisi dei mutui subprime

Edizione del 21 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top