logo

Schulz rinuncia al ministero degli Esteri

GERMANIA - L'obiettivo del presidente della SPD è di non mettere a rischio il voto della base del partito sulla Grosse Koalition

 
09
febbraio
2018
14:43
ats

BERLINO - Il leader dell'Spd, Martin Schulz, ha ufficializzato la sua rinuncia alla carica di ministro degli Esteri nel prossimo governo Merkel. In una dichiarazione scritta, Schulz ha spiegato il suo gesto sottolineando che va chiuso il dibattito sulle nomine per non mettere a rischio il voto della base del partito sulla Grosse Koalition.

 Dall'annuncio di due giorni fa di voler assumere la guida della diplomazia nel governo Merkel, Schulz è rimasto sotto attacco nel suo partito con i vertici dell'Spd che, nelle ultime ore, gli avrebbero dato un ultimatum.

Prossimi Articoli

Stretta di Macron sui migranti

Cambio di passo del presidente francese, che annuncia misure per incrementare giorni di detenzione e l'espulsione di chi non ottiene l'asilo

Ordine d'arresto per Anna Gabriel

CATALOGNA - Il provvedimento emesso dal Tribunale supremo contro la leader della sinistra indipendentista esiliata nel nostro Paese è valido solo in Spagna - Folco Galli: non è prevista l'estradizione

Virginia Raggi scagionata dall'accusa di abuso d'ufficio

Archiviata l'inchiesta riguardante il caso riguardante la nomina di Salvatore Romeo, segretario del sindaco di Roma

Edizione del 22 febbraio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top