logo

Sassi dal cavalcavia: “Sono piccolo, non possono farmi nulla”

Due bambini di 12 e 11 anni hanno tirato pietre sulla Torino-Aosta, colpendo un'auto - Il più piccolo: "I Carabinieri mi fanno ridere"

CdT
 
09
febbraio
2018
19:20
Red.Online

TORINO - Lanciavano sassi dal cavalcavia, all'altezza di Volpiano, sulla tratta autostradale Torino-Aosta, finché hanno colpito un vettura guidata da una donna di 29 anni. Il folle gioco è avvenuto mercoledì pomeriggio e gli autori sono due giovanissimi di 11 e 12 anni. La tragedia fortunatamente è stata solo sfiorata, visto che la conducente dell'auto se l'è cavata con un grosso spavento e nemmeno un graffio. I due piccoli incoscienti sono stati identificati dai Carabinieri, grazie alla descrizione di alcuni testimoni. Gli agenti hanno poi segnalato i bambini alla procura dei minori. A destare scalpore oggi sono le dichiarazioni di uno dei due autori del lancio di sassi, troppo piccolo per essere denunciato, riportate da Repubblica.it: "A me non importa se i Carabinieri mi hanno portato in caserma, tanto sono piccolo e non mi possono fare niente. Quando li ho visti mi sono messo a ridere. E poi non volevamo fare male a nessuno. Non abbiamo mirato alle macchine". Un modo di fare da bullo che lascia davvero impietriti, e che spinge inevitabilmente la magistratura dei minori ad intervenire rafforzando le misure di prevenzione. 

Prossimi Articoli

Teppisti spargono olio e vetri sulle strade del Giro

L'atto di vandalismo è avvenuto questa notte, nel torinese, lungo il percorso della 20esima tappa della "corsa rosa"

Foto del giorno

Gli scatti più belli della settimana scelti dalla redazione web

Ilie Nastase fermato in stato di ebbrezza

Il 71.enne, già vincitore degli US Open e del Roland Garros, è stato fermato poco prima delle 5 di notte a Bucarest - Quando i poliziotti gli hanno chiesto di fare l'alcool-test ha iniziato ad insultarli pesantemente

Edizione del 26 maggio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top