logo

Roche rinuncia ad aumentare i prezzi negli Usa, come i concorrenti

 
20
luglio
2018
12:48
ats

BASILEA - Anche Roche rinuncia ad aumentare il prezzo dei medicinali negli Usa, seguendo quanto già fatto dai concorrenti Pfizer, Merck e Novartis: lo ha indicato all'agenzia finanziaria Awp una portavoce della società renana.

Negli Stati Uniti è in corso un acceso dibattito sulla politica dei prezzi praticata dai grandi gruppi farmaceutici: sul tema si è espresso più volte in modo fermo anche il presidente americano Donald Trump.

L'ex imprenditore ha fra l'altro ieri lodato pubblicamente Novartis, attraverso Twitter, proprio per aver rinunciato ad aumentare le tariffe, come già fatto prima da Pfizer. Merck & Co ha addirittura annunciato di voler abbassare i prezzi di alcuni preparati.

Prossimi Articoli

Il ponte più lungo del mondo misura 55 chilometri

Cina: la struttura sarà inaugurata domani - Collega le città di Hong Kong, Zhuhai e Macao sul delta del fiume delle Perle

Foto del giorno

Gli scatti più belli selezionati dalla redazione

“La versione di Riad non è credibile”

Gran Bretagna e Stati Uniti mettono in dubbio le parole dell'Arabia Saudita sulla morte del giornalista Khashoggi

Edizione del 22 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top