logo

Roche rinuncia ad aumentare i prezzi negli Usa, come i concorrenti

 
20
luglio
2018
12:48
ats

BASILEA - Anche Roche rinuncia ad aumentare il prezzo dei medicinali negli Usa, seguendo quanto già fatto dai concorrenti Pfizer, Merck e Novartis: lo ha indicato all'agenzia finanziaria Awp una portavoce della società renana.

Negli Stati Uniti è in corso un acceso dibattito sulla politica dei prezzi praticata dai grandi gruppi farmaceutici: sul tema si è espresso più volte in modo fermo anche il presidente americano Donald Trump.

L'ex imprenditore ha fra l'altro ieri lodato pubblicamente Novartis, attraverso Twitter, proprio per aver rinunciato ad aumentare le tariffe, come già fatto prima da Pfizer. Merck & Co ha addirittura annunciato di voler abbassare i prezzi di alcuni preparati.

Prossimi Articoli

Maxi incendio di automobili in Svezia

Gruppi di giovani teppisti hanno appiccato il fuoco alle vetture nelle zone di Göteborg e Trollhättan - Sassaiola contro i poliziotti - Nessuno è rimasto ferito

Una Difesa da 716 miliardi di dollari

Il presidente Usa Trump ha firmato il via libera alla spesa che innescherà aumenti del 2,6% per i compensi dei militari

Almeno 35 i morti per il crollo del ponte Morandi

Genova: i feriti sono 16, si cercano i dispersi - La causa del sinistro sarebbe dovuta a un cedimento strutturale - Il premier Conte: "Tragedia inconcepibile in un Paese moderno"

Edizione del 15 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top