logo

Di Maio e Salvini al Colle per dar vita al Governo

I leader di M5S e Lega indicheranno il nome del premier al presidente Mattarella: si tratterebbe del giurista Giuseppe Conte - Prime indiscrezioni sui ministri

Keystone
 
21
maggio
2018
11:40
Red.Online

ROMA - Movimento 5 Stelle e Lega indicheranno quest'oggi il giurista Giuseppe Conte come nuovo premier italiano, questo, dopo gli incontri tra Luigi di Maio e Matteo Salvini, è secondo i media il nome più accreditato per ricoprire tale ruolo. Sarà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a valutare la scelta e, già domani, potrebbe dare l'incarico di formare il Governo. Di Maio e Salvini saliranno al Colle nel tardo pomeriggio, alle 17.30 il pentastellato e alle 18 il leghista, per cercare di chiudere le trattative sul nuovo Esecutivo "giallo-verde". Stando ai media italiani, i due politici avrebbero trovato un'intesa su gran parte dei punti di Governo ed avrebbero pronta una lista dei ministri. I due leader saranno accompagnati dalle delegazioni di partito, composte per il M5S dai capigruppo di Senato e Camera Danilo Toninelli e Giulia Grillo, e per la Lega da Gian Marco Centinaio e Giancarlo Giorgetti.

Chi è Giuseppe Conte

Giuseppe Conte, 54 anni, è un avvocato civilista e insegnante di diritto originario di Volturara Appula (Foggia). Non ha mai fatto politica, è docente di Diritto privato e dal 2013 è componente del Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa, scelto dal Parlamento. Prima delle elezioni il Movimento 5 Stelle lo ha indicato come ministro della Pubblica Amministrazione per un eventuale governo Di Maio. Conte è anche avvocato patrocinante in Cassazione.

Il totoministri: le prime indiscrezioni

È repubblica.it a svelare i nomi dei possibili ministri nel caso venisse formato un Governo con premier Giuseppe Conte. Secondo il quotidiano italiano, andrebbero a Palazzo Chigi: all'Interno Matteo Salvini, allo Sviluppo economico (o al Lavoro) Luigi Di Maio, agli Esteri l'ambasciatore Giampiero Massolo (ex capo dei servizi segreti italiani) e all'Economia Giancarlo Giorgetti, ex capogruppo del deputati leghisti.

Prossimi Articoli

“È vomitevole, non accettiamo le scuse”

Durissima reazione del ministro Matteo Salvini dopo il "rammarico" di Parigi per lo sconfinamento dei gendarmi, che venerdì scorso hanno scaricato migranti in Italia

Edizione del 16 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top