logo

Capolavoro Gerndt e il Lugano vola al terzo posto

I bianconeri battono 1-0 il Sion e scalano posizioni in classifica - Rimandato l'esordio di Marc Janko

 
10
febbraio
2018
20:50

LUGANO - Dopo Basilea il Lugano si ripete. A Cornaredo la formazione ticinese batte 1-0 il Sion grazie ad un capolavoro di Gerndt e vola momentaneamente al terzo posto in classifica assieme allo Zurigo, impegnato domenica. Sì, nonostante faccia freddo e sia solo febbraio si sente profumo di Europa. Ancora.

Primo tempo da manuale dei bianconeri, bravi a sfruttare le tante incertezze degli avversari. La squadra di Pierluigi Tami gioca praticamente a memoria: possesso e verticalizzazioni, cattiveria agonistica e calcio champagne. Secondo logica arriva il gol del vantaggio: Piccinocchi recupera una bella palla e senza nemmeno pensarci serve Gerndt, il quale lascia partire un missile terra-aria semplicemente imprendibile. Uno a zero. Siamo al 14'. Il Lugano non si accontenta, anzi. Continua a spingere e provarci. Sabbatini nel finale di tempo sfiora il raddoppio. Il Sion? Assente ingiustificato. O meglio, schiacciato dalle sue stesse paure e da un avversario spumeggiante.

La ripresa si apre con una traversa di Gerndt. Lo svedese è scatenato tant'è che poco dopo ne colpisce un'altra di traversa. Il pubblico di Cornaredo è in visibilio. E spinge la squadra con entusiasmo e calore (4.026 gli spettatori). I vallesani continuano a boccheggiare mentre il Lugano è un fiume in piena. Manca però il raddoppio. Acciaccato, Gerndt lascia il campo al 67'.

Da quel momento in avanti i padroni di casa vanno un po' in sofferenza. Il Sion prova a crederci, mentre il Lugano fatica a tenere palla e appare un filo stanco. L'arbitro Schnyder poi ci mette del suo con decisioni incomprensibili. I ragazzi di Tami tengono duro e cercano di sfruttare le ripartenze. Il tecnico manda in campo Manicone e Krasniqi, con Vecsei che era entrato al posto di Gerndt. Bruciati tutti i cambi, l'esordio del Cobra Janko è rimandato. Pazienza. Di motivi per sorridere al fischio finale ce ne sono abbastanza.

Edizione del 14 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top