logo

“Lasciamoci le polemiche alle spalle e giochiamo”

Vladimir Petkovic e Valon Behrami caricano la Svizzera alla vigilia della sfida contro Costa Rica

 
26
giugno
2018
16:16
Marcello Pelizzari

NIZHNY NOVGOROD (dal nostro inviato Marcello Pelizzari) – C'è tanta voglia di calcio a Nizhny Novgorod. O meglio, la Svizzera non vede l'ora di affrontare Costa Rica. Dopo le polemiche legate all'aquila bicipite e le sanzioni della FIFA – che ha multato Xhaka, Shaqiri e Lichtsteiner dando loro anche un avvertimento – la Nazionale vuole sfogare tutta la rabbia sportiva accumulata. E ovviamente intende farlo sul campo. L'ultimo avversario della fase a gironi si chiama Costa Rica. I centroamericani sono già eliminati mentre ai rossocrociati basterà un punto per centrare la qualificazione agli ottavi di finale (l'obiettivo minimo della spedizione).

"La squadra finora ha sempre mantenuto la calma e ha saputo reagire" spiega il vice-capitano Valon Behrami. "Quanto alle polemiche degli scorsi giorni, direi che ci hanno reso ancora più forti. Ora dobbiamo dimostrarlo contro la Costa Rica". E ancora: "Era una situazione che avremmo voluto evitare, anche perché i giornali ne hanno parlato in maniera eccessiva. Fra di noi abbiamo cercato di non discuterne, il focus rimane sul calcio".

"L'importante per tutti noi è il gioco e le emozioni che procura" gli fa eco Vladimir Petkovic. "È inutile tornare su quello che è successo, impariamo la lezione e rimettiamoci al lavoro. Siamo felici di essere in Russia e di giocare il Mondiale". Behrami ammette: "Paradossalmente, pur essendo pronti abbiamo sbagliato l'approccio alla partita con la Serbia. E questo se vogliamo crescere non può più accadere".

Quanto alla partita di domani, il commissario tecnico spiega: "Credo che i costaricensi faranno di tutto per tornare a casa con un punteggio positivo. Dovremo stare attenti e allo stesso tempo trovare il nostro gioco. L'obiettivo è sempre quello: vincere. Non esistono avversari semplici da sfidare, la Costa Rica ha buone qualità. E di sicuro non guarderemo il girone della Germania o la partita del Brasile, perché prima di tutto dobbiamo pensare al nostro compito. Sarebbe meglio a questo giro passare in vantaggio prima noi. Credo che le nostre qualità vengano fuori meglio quando segniamo per primi noi. Ci proveremo". Capitolo formazione: come sua abitudine Petkovic non si sbilancia. "Decisivo sarà l'ultimo allenamento" dice.

Sotto, allora. La Svizzera non vuole né fare calcoli né tantomeno speculare. L'idea è una soltanto: affrontare Costa Rica e batterla.

Articoli suggeriti

Quel dribbling troppo facile alla politica

L'EDITORIALE DI MARCELLO PELIZZARI

Solo multe per le aquile rossocrociate

Xhaka, Shaqiri e Lichtsteiner sono stati sanzionati con pene pecuniarie e un ammonimento - Colpita anche la Federcalcio serba

“Come va? Siamo sempre più uniti”

NAZIONALE - Gelson Fernandes e Michael Lang descrivono il clima di questi giorni: dalle polemiche all'inchiesta FIFA

L`aquila, le stelle e la croce

IL COMMENTO DI MORENO BERNASCONI

Evitiamo processi dannosi

IL COMMENTO DI FLAVIO VIGLEZIO

Anche Lichtsteiner a rischio squalifica

Il capitano della Nazionale nel mirino della FIFA per aver mimato il gesto dell'aquila bicipite di Xhaka e Shaqiri

FIFA, ecco cosa rischiano Xhaka e Shaqiri

Nel peggiore dei casi i due centrocampisti potrebbero venire squalificati per due partite - Ma da parte svizzera filtra ottimismo

Gilliéron: “Vorrei parlare di calcio”

Il presidente dell'ASF fra esultanze scomode, inchiesta della FIFA e una Nazionale vicinissima agli ottavi

L`ASF vola basso sul caso delle aquile

All’indomani delle esultanze provocatorie di Xhaka e Shaqiri la nostra Federcalcio abbassa i toni: “Gesti spontanei e non politici" dice Claudio Sulser

Le aquile e le polemiche volano sul web

L'esultanza dopo i gol di Xhaka e Shaqiri non passa inosservata su Internet - Valanga di commenti sui social - Il Corriere della Sera titola: "Vendetta kosovara" - Possibili sanzioni dalla Fifa

Edizione del 14 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top