logo

Ambrì incredibilmente rimontato e sconfitto a Ginevra

Ancora in vantaggio al 50', i biancoblù incassano quattro reti nello spazio di quattro minuti tra il 55'14 e il 59'23

 
03
novembre
2018
22:15
Luca Faranda

GINEVRA - I leventinesi, nell'ultima partita prima della pausa dedicata alle nazionali, vengono sconfitti in rimonta dal Ginevra per 6-4 dopo aver condotto per buona parte del match.

I biancoblù iniziano con il piglio giusto e dopo 63'' una bella triangolazione fra D'Agostini, Kubalik e Lerg permette al centro statunitense di siglare la sua prima rete in Svizzera e portare in vantaggio i suoi superando abilmente Descloux. I leventinesi continuano a spingere e raddoppiano al 6' grazie una deviazione di Trisconi su tiro di Guerra. I padroni di casa non ci stanno: dopo essersi risvegliati dal loro torpore e aver passato indenne una penalità, le aquile riducono le distanze con Fransson al 14'. In entrata di periodo centrale gli uomini di Cereda allungano nuovamente, grazie alla rete di Hofer ben imbeccato da Müller al 22'.

McSorley decide dunque di dare uno scossa e togliere Descloux per lasciare spazio a Mayer e i ginevrini sfruttano dopo pochi minuti una dormita generale della retroguardia biancoblù. Al 26' 34'' Tömmernes fornisce il disco a un liberissimo Kast, che tutto solo può siglare la rete del 2-3. I padroni di casa crescono, rendendosi pericolosi dalle parti di Conz e colpendo un palo con Skille al 35.

Negli ultimi 20' il Ginevra spinge alla ricerca del pareggio, ma al 50' è di nuovo Hofer ad allungare: l'austriaco, dopo appena 12'' di powerplay deve solo appoggiare in rete il disco servito alla perfezione da Lerg. Le aquile non sono mai dome e dal 56', nello spazio di due minuti, ribaltano completamente la situazione. Doppietta di Wick e gol del sorpasso di capitan Rod che mettono in ginocchio i leventinesi. La rete della certezza arriva a 37'' dalla terza sirena, con Richard che infila a porta vuota, dopo un clamoroso palo di Mayer.

Il tabellino

Ginevra Servette - Ambri-Piotta 6-4- (1-2, 1-1, 4-1)

Reti: 1'03 Lerg (Kubalik) 1-0, 5'51 Trisconi 2-0. 13'03 Fransson (Romy) 1-2. 21'37 Hofer (Müller) 1-3. 26'34 Kast (Tömmernes) 2-3.49'46 Hofer (Zwerger) 2-4. 55'14 Wick (Richard) 3-4. 56'06 Wick (Tömmernes) 4-4. 56'48 Rod (Fransson) 5-4. 59'23 Richard (Mayer) 6-4.

Spettatori: 6.096. Arbitri: Salonen/Schukies, Altmann/Wolf. Penalità: 3x2' c. Ginevra; 1x2' c. Ambrì.

Ginevra Servette: Descloux (22' Mayer); Jacquemet, Tömmernes; Vukovic, Fransson; Völlmin, Mercier; Bezina; Wick, Richard, Almond; Fritsche, Berthon, Douay; Skille, Kast, Winnik; Bozon, Romy, Rod; Rubin.

Ambri Piotta: Conz; Fora, Dotti; Plastino, Ngoy; Fischer, Guerra; Jelovac; Trisconi, Kostner, Incir; D'Agostini, Lerg, Kubalik; Hofer, Müller, Zwerger; Rohrbach, Kneubühler, Lauper; Mazzolini.

Note: Ginevra senza Bouma, Wingels e Simek (tutti infortunati). Ambrì privo di Bianchi, Ngoy, Pinana e Novotny (tutti infortunati) e Kienzle (in sovrannumero). 

 

Prossimi Articoli

Il Lugano fa felice Geo Mantegazza

Alla Corner Arena i bianconeri superano 5-2 il Ginevra

Hockey, gli stranieri restano quattro

I dodici club della National League svizzera hanno votato per lo status quo

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

Dopo aver perso sei derby di fila, i biancoblù superano il Lugano alla Valascia

Edizione del 16 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top