logo

Stupri a Rimini: 9 anni e 8 mesi per tre minorenni

I ragazzi di Bologna sono accusati delle violenze sessuali della notte del 26 agosto

Immagine dal web
 
08
febbraio
2018
13:55
ats

BOLOGNA - Nove anni e otto mesi, in rito abbreviato. È questa la sentenza di condanna emessa dal Giudice dell'udienza preliminare (Gup) del Tribunale per i minorenni di Bologna per i tre giovani stranieri accusati delle violenze sessuali di Miramare di Rimini, la notte del 26 agosto.

I tre sono i complici di Guerlin Butungu, congolese 20enne considerato il capo del gruppo, già condannato a 16 anni. Il pubblico ministero aveva chiesto 12 anni.

La decisione del gup Luigi Martello è arrivata dopo meno di un'ora di camera di consiglio. I minori, due fratelli marocchini di 15 e 17 anni e un nigeriano di 16, sono stati ritenuti responsabili di tutti gli otto capi di imputazione che gli venivano contestati: tra questi, lo stupro a una turista polacca, le botte ad un connazionale, la seconda violenza sessuale ai danni di una prostituta trans peruviana e anche un'aggressione ad un'altra coppia, nei giorni precedenti. I giovani imputati non avrebbero avuto reazioni particolari alla lettura della sentenza, preparati dai difensori all'entità della pena e alla prospettiva di restare in carcere.

Prossimi Articoli

Aggredirono 5 donne fuori dalla discoteca: identificati

Alcuni dei presunti autori delle violenze di Ginevra sono cittadini francesi - Due vittime gravemente ferite, una ancora in coma

Chi era alla guida? Dopo l'incidente si accusano a vicenda

Il sinistro è avvenuto nei pressi del passo della Flüela (GR): gli occupanti del furgone, un uomo e una donna, erano entrambi senza patente

TCS, dall'inizio delle vacanze 16.150 telefonate

Il bilancio delle richieste d'aiuto provenienti dall'estero alla Centrale d'intervento ETI, giorno più carico il 4 agosto

Edizione del 14 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top