logo

Spari e coltellate nel dramma di Spreitenbach

Gli inquirenti hanno confermato che il delitto è maturato in famiglia: a commetterlo è stato il 77.enne, che ha ucciso la moglie e il nipotino -Non è noto il movente dell'atto criminale

Keystone
L'appartamento nel quale ha avuto luogo il dramma famigliare.
 
20
febbraio
2018
15:05
Red Online-ats

SPREITENBACH (Argovia) - Si chiariscono, poco a poco, i contorni del gravissimo fatto di sangue di Spreitenbach. Dai risultati delle autopsie sui tre corpi senza vita rinvenuti nell'appartamento del Canton Argovia nelle prime ore di venerdì, emergono dettagli raccapriccianti. Gli inquirenti, per cominciare, hanno confermato il dramma famigliare. A commettere il fatto di sangue è stato l'uomo di 77 anni, di nazionalità svizzera, che prima di togliersi la vita, ha ucciso il nipotino di 4 anni e la moglie di 55, entrambi peruviani. Non è ancora noto il movente dell'atto criminale.

Spietate le modalità del delitto, come ha reso noto oggi la Procura di Baden. Il bimbo è morto per le ferite provocate da un coltello da cucina e da una pistola. La donna di 55 anni è stata uccisa con l'arma da fuoco. Le cause della morte del 77.enne, per contro, non sono ancora state chiarite con certezza. Sul corpo dell'autore del delitto non sono state trovate ferite esterne. Stando alla nota, l'ipotesi più probabile è che il decesso del 77.enne sia stato causato da un "fattore interno".

L'arma del delitto non era una pistola dell'Esercito, precisano gli inquirenti. All'interno dell'appartamento è stato inoltre sequestrato un coltello da cucina utilizzato, come detto, contro il bambino. I corpi senza vita dei due coniugi e del nipotino sono stati ritrovati dalla polizia che è andata a controllare l'appartamento, poco dopo la mezzanotte di venerdì scorso, in seguito alla segnalazione di una persona che non riusciva a rintracciare i famigliari.

Secondo la testimonianza di una coppia di vicini raccolta da alcuni media, ad allarmare le forze dell'ordine sarebbe stata la mamma del bambino. La donna avrebbe affidato il bimbo alla madre e al patrigno per poter preparare la festa di compleanno del piccolo, che proprio venerdì faceva quattro anni. 

Articoli suggeriti

Una coppia e un bambino rinvenuti morti in un appartamento

ARGOVIA - Secondo la polizia si è trattato di un crimine violento - Sul caso è stata aperta un'inchiesta

Edizione del 26 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top