logo

Consiglio federale: “Occorre legiferare in materia di esecuzione e fallimento”

Il diritto attuale rende difficile per i privati indigenti sanare in modo duraturo le proprie finanze e per i creditori è arduo rivalersi sulle entrate future dei debitori

Archivio CdT
 
09
marzo
2018
11:59
Red. Online

BERNA - Il diritto svizzero in vigore non consente ai privati indigenti o fortemente indebitati di sanare in modo duraturo le proprie finanze. I creditori, dal canto loro, dispongono di possibilità ridotte di rivalersi sulle future entrate dei debitori. Ecco perché in un rapporto adottato il 9 marzo 2018 il Consiglio federale giunge alla conclusione che occorre legiferare in materia di esecuzione e fallimento.

Prossimi Articoli

Ritirato il ricorso contro il rilascio di un assassino

Berna: l'uomo che uccise una tassista potrà uscire dopo 20 anni di prigione - La perizia sottolinea che l'importante è che continui a seguire le cure

Boom di pernottamenti nei campeggi svizzeri

Tenda e camper sono stati i più gettonati del 2017 e registrano un aumento del 13,9% - Il Ticino è secondo solo alla regione del Lemano

La Procura federale vuole arrestare 2 diplomatici turchi

Spiccato un mandato d'arresto contro due membri d'alto rango del personale dell'ambasciata: sono sospettati di aver cercato di sequestrare e far portare in Turchia un uomo d'affari

Edizione del 20 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top