logo

Si è aperto il processo al mostro di Rupperswil

Il 34.enne svizzero è alla sbarra, l'accusa più grave nei suoi confronti è di assassinio plurimo - Il dibattimento durerà quattro giorni

 
13
marzo
2018
10:39
Red. Online/ats

SCHAFISHEIM (AG) - Il processo per il quadruplo assassinio di Rupperswil si è aperto alle 8.15 con l'arrivo in aula dell'imputato. Lo svizzero di 34 anni ha preso posto a fianco del tavolo del giudice e un agente di polizia gli ha tolto le manette. L'uomo, vicino di casa della famiglia vittima degli efferati crimini commessi il 21 dicembre 2015, ha risposto alle prime domande del giudice con voce calma.

È il crimine più efferato della storia criminale svizzera

Il 21 dicembre del 2015 quattro persone vennero uccise a Rupperswil, nel canton Argovia: una madre di 48 anni, il figlio maggiore di 19 anni, l'amica 21.enne di quest'ultimo, e il figlio più piccolo di 13 anni. Quest'ultimo era stato anche abusato sessualmente prima di venire ucciso. 

Il processo

Il dibattimento dura quattro giorni e si tiene nei locali della polizia mobile di Schafisheim (AG). Tutte le persone autorizzate ad assistere al processo -35 privati cittadini e 65 giornalisti accreditati - hanno dovuto passare un controllo di sicurezza. Un quarto d'ora prima dell'inizio del processo hanno preso posto in aula anche i famigliari delle quattro persone uccise: si sono seduti, assieme ai loro legali, nelle prime file dell'aula, davanti al tavolo del giudice. L'imputato - reo confesso e detenuto dal dicembre del 2016 in regime di espiazione anticipata della pena - deve rispondere di assassinio plurimo, ripetuta estorsione, sequestri di persona, atti sessuali con un fanciullo, ripetuta coazione sessuale, incendio intenzionale e possesso di materiale pornografico.

In base all'atto d'accusa pubblicato ieri (Vedi Suggeriti), il 34enne aveva pianificato minuziosamente il suo atto criminale. Ne aveva inoltre previsti due altri con le medesime modalità nei cantoni di Soletta e Berna. Il procuratore intende rendere nota la richiesta di pena durante il dibattimento.

Articoli suggeriti

“Era pronto a uccidere ancora”

Assassinio di Rupperswil (AG): secondo l'atto d'accusa, il 34.enne reo confesso aveva previsto due altri atti criminali come il primo

Massacro di Rupperswil: a marzo il processo

Alla sbarra il 34.enne reo confesso accusato del quadruplo assassinio commesso il 21 dicembre 2015

Il 34.enne è accusato di assassinio plurimo

Rinviato a giudizio il reo confesso del massacro di Rupperswil, in cui furono uccise 4 persone nel 2015

Serve tempo per capire “la bestia”

Gli interrogatori andranno avanti per settimane e ci sarà da aspettare anche per gli esiti della perizia psichiatrica condotta sull'assassino

Edizione del 23 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top