logo

I Cantoni romandi chiedono finanziamenti pubblici per l'Ats

 
13
marzo
2018
16:32
ats

BERNA - I Cantoni romandi e Berna chiedono che la Confederazione attribuisca all'Agenzia Telegrafica Svizzera (ats) più di due milioni del canone radiotelevisivo. In un articolo pubblicato da Le Temps, la presidente del governo vodese Nuria Gorrite parla di una somma fino a cinque milioni.

Secondo Nuria Gorrite, l'ats potrebbe diventare un sevizio pubblico finanziato dalla Confederazione. "In caso contrario, bisognerebbe spingersi più in là dei due milioni previsti dal Consiglio federale". Lo scorso mese di ottobre, presentando il progetto di revisione dell'ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV), la consigliera federale Doris Leuthard aveva proposto di versare questa somma all'agenzia di stampa. La consultazione del progetto si è appena conclusa.

Nel frattempo la fusione fra l'agenzia fotografica Keystone e ats è stata approvata dalla Commissione della concorrenza. Un piano di ristrutturazione dell'ats prevede la soppressione di 35,6 posti di lavoro a tempo pieno nella redazione su un totale di 150. A seguito di uno sciopero e del fallimento delle trattative fra i partner sociali, il conflitto del lavoro sarà mediato dall'Ufficio federale di conciliazione.

Prossimi Articoli

Appalti truccati nei Grigioni, anche Swisscom danneggiata?

La compagnia telefonica sta esaminando i conti e si riserva di adire le vie legali - Sulla stessa lunghezza d'onda i Comuni della regione

Graffiti sui treni? Tutto si ripercuote sul prezzo dei biglietti

Nel 2016 i danni dovuti ai vandalismi ammontavano a 5,6 milioni di franchi - Ripulire i vagoni imbrattati richiede decine di ore di lavoro e l'impiego di prodotti chimici specifici

Berna rinuncia all'inasprimento della Lex Koller

La legge federale sull'acquisto di fondi da parte di persone all'estero resta così com'è

Edizione del 20 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top