logo

Prova delle sirene da rifare dopo la riparazione dei guasti

Un test straordinario è previsto mercoledì 23 maggio per accertare il funzionamento dell'impianto d'allarme risultato guasto in occasione della prova di febbraio

fotogonnella
 
17
maggio
2018
10:12
Red. Online

BERNA - Dopo la prova delle sirene del 7 febbraio 2018 riuscita solo parzialmente (Vedi suggeriti), l'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) ha provveduto a far riparare il guasto rilevato. Per accertare che il sistema d'allarme sia di nuovo completamente funzionante, la prova delle sirene deve essere ripetuta. Per questo motivo, mercoledì 23 maggio 2018 avrà luogo in tutto il Paese una prova delle sirene straordinaria.

Le sirene per dare l'allarme alla popolazione in caso di catastrofi e situazioni d'emergenza sono un pilastro del sistema di protezione della popolazione svizzero. Dopo che in occasione della prova nazionale delle sirene del 7 febbraio 2018 si è verificato un guasto al sistema centrale di telecomando delle sirene, l'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP), in collaborazione con il gestore esterno, ha adottato immediatamente le misure necessarie per ripristinare il funzionamento del sistema d'allarme. Nel frattempo tutte le misure necessarie per riparare il guasto sono state attuate con successo. Per accertare che il sistema sia di nuovo completamente funzionante, come annunciato con il comunicato stampa del 28 febbraio 2018, la prova delle sirene sarà ripetuta.

Prova delle sirene straordinaria: allarme generale e allarma acqua
Nell'ambito della prova straordinaria delle sirene prevista per mercoledì 23 maggio 2018, sarà verificato il funzionamento delle sirene in tutta la Svizzera. Verranno testate sia le sirene utilizzate per dare l'allarme generale, sia quelle per l'allarme acqua. Non occorre adottare alcuna misura di protezione.

Alle ore 13:30 sarà attivato il segnale di «allarme generale», un suono modulato e regolare della durata di un minuto. Se necessario, sarà possibile ripetere la prova entro le 14:00. Tra le 14:15 e al più tardi le 16:00, nelle zone a valle degli impianti d'accumulazione verrà emesso il segnale di «allarme acqua»: dodici suoni continui e gravi in sequenze di 20 secondi a intervalli di 10 secondi.

Che fare in caso d'allarme effettivo?
Se il segnale di «allarme generale» viene emesso in un momento diverso da quello previsto per la prova delle sirene, significa che la popolazione potrebbe essere in pericolo. In questo caso i cittadini minacciati devono ascoltare la radio, seguire le istruzioni diramate dalle autorità e informare i vicini.

Il segnale di «allarme acqua» segnala un pericolo imminente per la zona a valle di un impianto d'accumulazione. In questo caso la popolazione viene esortata ad abbandonare immediatamente la zona minacciata. I comuni delle zone a rischio informano preventivamente la popolazione con dei promemoria sull'allarme acqua e soprattutto sulle possibili vie di fuga locali.

Maggiori informazioni e regole di comportamento si trovano nel sito dell'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP), sul sito Alertswiss e alle pagine Teletext 680 e 681 dei canali SRG-SSR.

Articoli suggeriti

Sirene: il guasto è riparato

Il problema riguardava il sistema centrale di telecomando degli allarmi - La prova sarà ripetuta

Sirene a Bosco Luganese, un test inatteso

Il falso allarme di ieri notte ha un risvolto positivo: ha permesso di verificare se il sistema d'allerta funziona - L'anello critico sono i cittadini, decine le chiamate in polizia

Sirene in funzione per un guasto tecnico

BOSCO LUGANESE - Nella notte a partire dalle 00.45 il suono si è attivato ripetutamente a intervalli regolari fino all'arrivo degli addetti ai lavori

Sirene: problemi con l`allarme acqua

Disfunzioni in diversi cantoni per i segnali che informano di pericoli nelle regioni valle di impianti d'accumulazione

Edizione del 21 maggio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top