logo

TCS, dall'inizio delle vacanze 16.150 telefonate

Il bilancio delle richieste d'aiuto provenienti dall'estero alla Centrale d'intervento ETI, giorno più carico il 4 agosto

Keystone
La app del TCS-Libretto ETI utilizzata dai soci del club automobilistico.
 
14
agosto
2018
12:10
Red. Online

VERNIER - Terremoto in Indonesia, incendi in Europa e negli Stati Uniti, scioperi e agitazioni politiche, attacchi terroristici: sono gli avvenimenti straordinari, in destinazioni turistiche, che hanno sovra caricato la centrale d'intervento del TCS in questo scorcio estivo. Dall'inizio del periodo delle vacanze la centrale d'intervento ETI a ricevuto 16.150 chiamate che provenivano dell'estero. L'assistenza alle persone del TCS non ha smesso di evolversi negli ultimi 60 anni. Oggi, i beneficiari sono quasi 630.000 e il Libretto ETI si dota di un nuovo e innovativo strumento, il "Travel Safety" che ha permesso d'intervenire velocemente durante i recenti avvenimenti.

Da sabato 23 giugno, il numero di chiamate alla centrale d'intervento ha raggiunto le 16.150 unità. Il giorno più carico è stato sabato 4 agosto. Dall'estero, il TCS ha ricevuto 4.275 richieste d'assistenza per guasti o incidenti stradali. Le recenti catastrofi naturali (terremoto in Indonesia, incendi in Europa e negli Stati Uniti) ed altri avvenimenti (scioperi, agitazioni politiche, attacchi terroristici) hanno fortemente sollecitato i collaboratori del Servizio di gestione dei dossier che hanno ricevuto più di 5.771 richieste d'assistenza alle persone. Gran parte di queste richieste riguardavano domande d'annullamento, di rientro anticipato in Svizzera o di rinvio del viaggio; 1.200 richieste di natura sanitaria (incidente o malattia) hanno avuto bisogno dell'intervento dell'Unità medica del TCS e l'organizzazione di 233 rimpatri.

Prossimi Articoli

In migliaia per la parità salariale

In molti hanno risposto confluendo a Berna per manifestare anche contro la discriminazione tra i sessi

Coira: precipita dal balcone del secondo piano, grave bimba 9 anni

In corso le indagini della Polizia grigionese

Il Dalai-Lama è arrivato in Svizzera

La guida spirituale è giunta in mattinata per celebrare il 50. anniversario della fondazione dell'istituto di Rikon, l'unico monastero buddista sorto al di fuori dell'Asia su suo ordine

Edizione del 23 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top