logo

No al referendum finanziario a livello federale

 
24
settembre
2018
16:57
ats

BERNA - L'introduzione del referendum finanziario a livello federale rischierebbe di bloccare i processi decisionali politici. È quanto sostiene il Consiglio degli Stati che ha bocciato oggi per 34 voti a 7 una mozione in tal senso del "senatore" indipendente sciaffusano Thomas Minder. Secondo la maggioranza, un referendum finanziario non farebbe che rallentare e ostacolare il processo democratico. Il freno all'indebitamento e alle spese si sono rivelati essere uno strumento adeguato al fine di garantire l'equilibrio di bilancio.

Prossimi Articoli

Gli svizzeri sono i più ricchi al mondo

Nel periodo 2017-2018 il patrimonio medio per adulto si attesta a 530.240 dollari (526.700 franchi)

Edizione del 21 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top