logo

Cassis in visita in Giordania

Il consigliere federale dal 13 al 15 maggio incontrerà il suo omologo giordano Ayman Safadi ad Amman e visiterà un campo profughi palestinese a Jerash - In calendario l'inaugurazione dell'Ambasciata svizzera ad Ammann

Keystone
 
10
maggio
2018
14:19
ats

BERNA - Dal 13 al 15 maggio 2018 il consigliere federale Ignazio Cassis si recherà per la prima volta in Medio Oriente per incontrare il suo omologo giordano Ayman Safadi ad Amman e a visitare un campo profughi palestinese a Jerash, dove si intratterrà con membri di un parlamento degli studenti. Inoltre il capo del DFAE inaugurerà il nuovo edificio dell'Ambasciata di Svizzera ad Amman.

La Giordania ha dovuto assorbire i contraccolpi di numerosi conflitti nella regione, ha accolto migliaia di profughi e, nonostante ciò, è riuscita a mantenere una grande stabilità politica. Con la sua visita al ministro degli esteri Safadi il 14 maggio 2018, il consigliere federale Cassis ribadisce l'importanza della Giordania per la politica estera svizzera e il ruolo capitale di questo Paese nell'area mediorientale. Il dialogo tra i due ministri si soffermerà sulla situazione nella regione e sulle relazioni bilaterali tra la Svizzera e la Giordania.

In serata, il consigliere federale Ignazio Cassis parteciperà alla cerimonia d'inaugurazione del nuovo edificio dell'Ambasciata di Svizzera ad Amman. L'ambasciata integrata riunirà sotto lo stesso tetto le attività delle divisioni politiche e consolari e della cooperazione allo sviluppo. Questo raggruppamento favorirà una coerenza ancor maggiore nell'impegno elvetico. La Svizzera sostiene la Giordania sul piano della cooperazione politica e della gestione della crisi migratoria, aiutando a garantire un approvvigionamento di base e a gestire le risorse idriche.
Dopo il colloquio con il ministro degli esteri Ayman Safadi, il consigliere federale Ignazio Cassis si sposterà verso il campo profughi di Jerash, nel Nord-Ovest della Giordania.

Il campo viene gestito dall'Agenzia ONU per i rifugiati palestinesi (UNRWA). Nella sua visita, il capo del DFAE sarà accompagnato dal commissario generale dell'UNRWA, lo svizzero Pierre Krähenbühl, e parlerà di istruzione e prospettive per il futuro con alcuni membri di un parlamento degli studenti. Il consigliere federale visiterà inoltre il sito archeologico di Petra. Questa città, un tempo capitale del Regno dei Nabatei, è stata riportata all'attenzione dell'Europa all'inizio del XIX secolo dall'esploratore Jean-Louis Burckhardt. Dal 1988 archeologhe e archeologi dell'Università di Basilea lavorano alle ricerche in questo importante sito.

Edizione del 14 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top