logo

Scoperti i primi pianeti fuori dalla Via Lattea

Si tratta di oggetti nello spazio extragalattico che oscillano tra la massa della Luna e quella di Giove - Si trovano a 3,8 miliardi di anni luce da noi

Archivio CdT
 
05
febbraio
2018
13:06
ats

OKLAHOMA CITY - Per la prima volta è stata scoperta una famiglia di pianeti al di fuori della Via Lattea, la galassia nella quale si trova la Terra. Adoperando microlenti, cioè l'unico metodo conosciuto capace di individuare pianeti a distanze veramente grandi dalla Terra, un gruppo di astrofisici dell'Università dell'Oklahoma ha rilevato oggetti nello spazio extragalattico che oscillano tra la massa della Luna e quella di Giove. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista The Astrophysical Journal.

Gli autori della ricerca, Xinyu Dai e Eduardo Guerras, hanno fatto la scoperta grazie al telescopio spaziale Chandra dell'agenzia governativa civile responsabile del programma spaziale degli Stati Uniti (Nasa). "Siamo molto entusiasti di questa scoperta - ha commentato Dai -. È la prima volta che vengono trovati pianeti al di fuori della nostra galassia. Abbiamo analizzato l'alta frequenza del segnale modellando i dati per determinare la massa dei pianeti stessi".

Mentre all'interno della Via Lattea i pianeti vengono scoperti spesso usando microlenti, nelle altre galassie l'effetto della forza di gravità di oggetti anche piccoli crea alti ingrandimenti, e questi ultimi lasciano tracce che possono essere modellate e interpretate. "Questo è un esempio - dice Guerras - di quanto possano essere potenti le tecniche di analisi delle microlenti extragalattiche. Questa galassia si trova a 3,8 miliardi di anni luce da noi, e non c'è la minima possibilità di osservare questi pianeti direttamente, nemmeno col miglior telescopio che si possa immaginare in uno scenario di fiction".

Edizione del 20 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top