logo

Pesca elettrica al pesce rosso

L'Ufficio caccia e pesca è intervenuto allo stagno del Paü per ridurne il numero

 
12
febbraio
2018
11:57

COLDRERIO - Dovrebbe ospitare rane, girini, libellule e germani reali. Allo stagno del Paü in centro a Coldrerio ci sono però soprattutto centinaia di pesci rossi. La loro immissione nello stagno non è però opera del Comune o del Cantone, bensì dei cittadini che vogliono "liberarsi" dei pesci rossi domestici, danneggiando l'equilibrio del biotopo e mettendo in pericolo le altre specie.

Oggi l'Ufficio caccia e pesca cantonale e i suoi guardiapesca sono così stati costretti ad intervenire per ridurre drasticamente il numero dei pesci rossi presenti nello stagno. La tecnica utilizzata è del tutto particolare: la pesca elettrica, che ha permesso di "stordire" i pesci per poi spostarli in acque a loro più adeguate.

Prossimi Articoli

Prostituzione a cinque stelle a Chiasso

Progetto per un sauna club di lusso in via dei Pedroni - L'edificio esistente in cui vengono tuttora praticati massaggi tantrici verrà demolito per lasciare spazio ad una nuova costruzione

Edizione del 26 maggio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top